Formazione sul parlato

Come posso aiutare mio figlio a migliorare il parlato?

Altre domande che spesso si pongono i genitori di bambini con problemi all'udito sono: "“Mio figlio sarà mai in grado di parlare con me?” e "Come posso parlare con mio figlio?". La capacità di parola dipende dal grado di ipoacusia del bambino e dall'uso di strumenti tecnologici. Molti bambini ipoacusici, se ricevono un sostegno e un addestramento adeguati, sviluppano buone capacità di parola e di linguaggio. La cosa migliore è che il bambino sia in grado di percepire il parlato e il linguaggio il prima possibile.

Come migliorare il parlato

Esistono molti modi di comunicare: oralmente, con i gesti o con il linguaggio dei segni. Gli attuali metodi di comunicazione possono utilizzare uno, alcuni o tutti questi modi. I consigli seguenti potranno aiutarti nella comunicazione con tuo figlio.

  • Incoraggia tuo figlio a prendere l'abitudine di guardare il parlante, anche quando riesce ad ascoltarlo senza difficoltà. È positivo che si abitui a stare attento.
  • Insegna a tuo figlio a non interrompere il parlante prima che abbia terminato la frase. All’inizio potrebbe non capire, ma alla fine potrebbe riuscirci
  • Insegna a tuo figlio a comunicare al parlante che non ha capito qualcosa e a chiedere che ciò che non ha capito venga ripetuto.
  • Aiuta tuo figlio a imparare a riassumere ciò che ha capito, cosicché l'altra persona sappia cosa deve essere ripetuto.
  • Se hai l’impressione che il bambino non capisca cosa viene detto, riformula la frase con altre parole anziché ripetere semplicemente le parole non capite.
  • Presenta l’argomento della conversazione (ad esempio, "Stiamo parlando di ...") e fai capire al bambino quando l’argomento è cambiato
  • Fai capire a tuo figlio che è normale che dopo la lezione si senta più stanco dei suoi compagni, perché deve sforzarsi di più per concentrarsi sulle cose che vengono spiegate dall'insegnante.
  • Incoraggia tuo figlio a mantenere il suo senso dell'umorismo.
  • Parla chiaramente e lentamente, a una distanza di 1 o 2 metri, oppure usa un sistema FM.
  • Fai in modo che il tuo viso sia alla luce e quindi ben visibile mentre parli, affinché il bambino possa leggere meglio i movimenti delle labbra, le espressioni del viso e i gesti. Ricorda questa regola, "Se non riesce a vedermi, non riesce a sentirmi
  • Diminuisci i rumori di fondo o allontanati. Se tuo figlio indossa gli apparecchi acustici con microfoni direzionali, posiziona il rumore di fondo in modo che provenga da dietro il bambino, affinché sia rivolto verso il punto o la persona che sta ascoltando
  • Non esagerare nell'articolare le parole. Esagerando il movimento delle labbra si alterano i suoni del parlato e il viso assume un aspetto innaturale, rendendo più difficile l'uso della comunicazione visiva.
  • I sottotitoli sono un valido aiuto per guardare la televisione o un film
  • Parla di quello che stai facendo e descrivi quello che vedi
  • Divertiti a suonare e cantare con tuo figlio
  • Leggete insieme delle storie e descrivete le immagini
  • Sii positivo sulle capacità di comunicazione di tuo figlio e fagli tanti complimenti
  • Soprattutto, divertitevi a comunicare insieme!