Dimentica l'acufene

Prendi il controllo

Acufene

Il compagno fedele

Per “acufene” si intende quel disturbo costituito da rumori che, sotto forme diverse (fischi, ronzii, pulsazioni), vengono percepiti in una o in entrambe le orecchie o, più in generale, nella testa.
Iniziamo con una definizione di acufene, ovvero "la percezione di un suono in assenza di suono esterno". In poche parole, questo significa che i suoni, come un trillo nelle orecchie, un fischio o un ronzio, possono essere sentiti solo dalla persona interessata. L’acufene non è una malattia ma può essere un sintomo di altri problemi di salute, sia di tipo psicologico che fisico.

I suoi effetti differiscono da un individuo ad un altro. Per molti soggetti l’acufene viene percepito solo come un rumore di fondo,  pertanto genera un disturbo minimo. Per altri, invece, può essere debilitante ed influire su molti aspetti della vita e del benessere psico-sociale. L’acufene si manifesta comunemente in soggetti che hanno superato i  40 anni di età; tuttavia inizia ad essere sempre più diffuso anche fra  le persone più giovani, a causa degli elevati livelli di rumore giornaliero presenti nella vita quotidiana, compresi quelli generati dall’uso di iPod ed altri lettori mp3 ad alto volume.

Purtroppo però, a causa della credenza erronea che l’acufene non possa essere curato o comunque parzialmente attenuato nella sua percezione soggettiva, e del fatto che molti non sanno che acufene ed  ipoacusia sono spesso collegati, un gran numero di persone che soffre di questo disturbo non chiede aiuto al medico.

Si stima che il 10-15% della popolazione soffra di acufene ma la maggior parte dei casi non viene trattata. Ciò è dovuto a una mancanza di informazioni e al fatto che la maggior parte delle persone non è consapevole di chi li potrà capire e assistere. Sebbene alcuni casi siano di minor entità, altri richiedono un trattamento specifico per superare i possibili effetti a lungo termine. Questi possono variare dai disordini del sonno ai problemi di concentrazione, allo stress o all'isolamento sociale.

Cause dell'acufene

L’origine esatta degli acufeni non è ancora ben determinata e certamente vi sono diversi meccanismi che possono generare questo disturbo.

L'esposizione prolungata a rumori elevati, come durante concerti con musica alta o in discoteca, oppure ambienti di lavoro particolarmente rumorosi, aumenta il rischio di sviluppare sia acufene che ipoacusia.

L'ansia, i ritmi eccessivamente veloci della vita quotidiana che sono spesso motivo di stress, possono anche causare problemi di acufene. 

L'85% delle persone acufeniche presenta anche ipoacusia. In questi casi, l'uso di apparecchi acustici per far fronte ai problemi uditivi può spesso alleviare anche il fastidio causato dall'acufene.

Che sollievo

Mentre milioni di persone soffrono lo stress dovuto all'acufene, solo pochi sono consapevoli dei metodi usati per ottenere sollievo da un compagno indesiderato. Sebbene non vi sia una cura per l'acufene, sarai sollevato nel sapere che vi sono diverse forme efficaci di consulenza e trattamenti disponibili. Una volta che te ne sei reso conto, il primo passo è parlarne a un esperto per ottenere informazioni più approfondite.

Iperacusia

L'iperacusia è un eccesso di sensibilità ai suoni, ed è spesso associata ad acufene.

I suoni di tutti i giorni, considerati normali per la maggior parte delle persone, potrebbero risultare fastidiosi per una persona con iperacusia.

Il trattamento dell'iperacisia si basa sulla ricostruzione della tolleranza ai suoni mediante l'ascolto di suoni lievi aumentando il volume nel tempo.  

L'impatto dell'acufene sulla mia vita quotidiana si è ridotto notevolmente, ora sono in grado di concentrarmi.

Trattamento per l'acufene e fischio nelle orecchie

Il principio fondamentale della gestione dell'acufene

Lo scopo della gestione dell'acufene è aiutarti a pensarci di meno

Per saperne di più

Trova uno specialista dell'udito nella tua zona

Trova un esperto vicino a te

Prendi un appuntamento presso un Audioprotesista specializzato

Trova un esperto